Auricoloterapia: curare il corpo trattando il padiglione auricolare.

A differenza dell'agopuntura, ormai abbastanza nota, l'auricoloterapia non è così diffusa. Una mappa del nostro corpo, "disegnata" sull'orecchio, consente di trattare varie patologie.

Da qualche anno si sente sempre più parlare di auricoloterapia, tecnica che prevede l’intervento su alcune patologie/disfunzioni del nostro corpo, attraverso il trattamento di punti sul padiglione auricolare.

Da studiosi cinesi e francesi è stata creata una mappa del corpo umano sul padiglione auricolare (vedi figura cliccando qui), che consente, trattando un punto nell’orecchio corrispondente alla zona del corpo dove il paziente ha il sintomo, di ottenere la riduzione dei sintomi in quella zona.

Ad esempio, se una persona ha dolore al ginocchio a destra, si localizza sull’orecchio destro (mediante varie tecniche) il punto del ginocchio e si tratta. Il trattamento del punto di auricoloterapia si effettua mediante aghi di agopuntura, aghi a semipermanenza (simili a piccoli chiodini), cerotti forniti di piccoli aghetti, semi, sfere magnetiche. Più recentemente sono stati creati dei dispositivi medici che possono trattare il punto mediante stimolazione elettrica o con laser.

 

L’azione dell’auricoloterapia è simile a quella di una riflesso terapia. L’orecchio riceve infatti una triplice innervazione da parte del sistema nervoso, questo può spiegare la rapidità di effetto e l’efficacia di questa tecnica. L’uso dell’auricoloterapia trova la sua più grande applicazione nelle patologie dolorose, come quelle di natura ortopedica o neurologica (insonnia, cefalea, agitazione, nevralgie, lombosciatalgie, cervicalgie, etcc), ma può essere utilizzato anche in altre patologie come quelle patologie gastrointestinali, ginecologiche; utilizzata molto anche per i disturbi posturali e per smettere di fumare e riduzione del peso all’interno di un approccio terapeutico più complesso.

Mentre l’agopuntura in Italia può essere effettuata solo da medici, l’auricoloterapia può essere effettuata anche da terapisti del settore sanitario, formati da corsi specifici.